Italia: aziende e sicurezza informatica

Internet consente alle aziende di tutte le dimensioni di raggiungere nuovi mercati, abbattendo efficacemente le barriere geografiche grazie a strumenti informatici sempre più raffinati ed efficienti. 

Che si adotti il cloud computing o semplicemente si utilizzi la posta elettronica o un sito web, la sicurezza informatica per un’azienda, dovrebbe assumere una priorità assoluta.

Perché? La risposta è semplice: in primis per restare competitivi rispetto alla “digital transformation” ma soprattutto per difendersi dai crimini informatici: oggigiorno il furto di informazioni digitali è diventata la frode più comunemente segnalata, superando il furto fisico.

L’Italia è tra i paesi più vulnerabili ai crimini informatici

Secondo un rapporto pubblicato sulla testata digitale Bitmat.it, l’Italia risulterebbe tra i paesi con Cyber Risk Index (Indice di Rischio Informatico) moderato. Economia ad alto reddito, infrastrutture tecnologiche avanzate, urbanizzazione e digitalizzazione sono proprio i fattori che aumentano l’incidenza dei crimini informatici.

Le infrastrutture di sicurezza informatica nazionale (in Italia vi è la Polizia Postale e delle comunicazioni) seppur attive ed affidabili, hanno un impatto limitato sul crimine informatico. La sicurezza online, soprattutto se si parla di sicurezza informatica per aziende, deve essere trattata individualmente e preventivamente.

Ogni azienda che utilizza internet quindi, deve pensare alla costituzione di una politica di salvaguardia della sicurezza informatica che accresca l’affidabilità dell’operato dei dipendenti dell’azienda stessa e al contempo la renda meritevole di fiducia agli occhi dei consumatori.

10 suggerimenti per la sicurezza informatica delle aziende

La tecnologia dell’informazione ed Internet sono degli strumenti potentissimi per le piccole imprese che grazie ad essi raggiungono nuovi mercati e aumentano produttività ed efficienza. Tuttavia, le aziende necessitano di una strategia di sicurezza informatica per proteggere la propria attività, i propri clienti e i propri dati, dalle crescenti minacce della rete. Ecco alcuni suggerimenti per approcciarsi correttamente alla sicurezza informatica aziendale.

1. Formare i dipendenti sui principi di sicurezza informatica

Stabilire pratiche e politiche di sicurezza di base per i dipendenti, linee guida per l’uso di Internet, regole per gestire e proteggere le informazioni digitali dei clienti e dati vistali dell’azienda stessa.

2. Proteggere le informazioni, i computer e le reti dagli attacchi informatici

Disporre dei più recenti software di sicurezza, browser web e sistemi operativi sono le migliori difese contro virus, malware e altre minacce online.

3. Avvalersi di protezioni firewall per la connessione Internet

Un firewall impedisce ad estranei di accedere ai dati su una rete privata. Assicurarsi che il firewall del sistema operativo del proprio PC sia abilitato ed operativo. Se i dipendenti lavorano da casa, bisogna assicurarsi che i loro sistemi domestici siano protetti da un firewall o che si utilizzino VPN protette (leggi il nostro articolo sulle VPN e lo smart working per saperne di più).

4. Creare un piano d’azione per la sicurezza dei dispositivi mobile

I dispositivi mobili possono creare notevoli problemi di sicurezza e gestione, soprattutto se conservano informazioni riservate o possono accedere alla rete aziendale. Richiedi agli utenti di proteggere con password i propri dispositivi, crittografare i dati e installare app di sicurezza per impedire ai criminali di rubare informazioni mentre il telefono si trova su reti pubbliche. 

5. Eseguire copie di backup di dati e informazioni aziendali importanti

Effettuare regolarmente il backup dei dati su tutti i computer: i dati di vitale importanza includono documenti di elaborazione testi, fogli di calcolo elettronici, database, file finanziari, file di risorse umane e file di contabilità clienti / fornitori. Eseguire il backup dei dati automaticamente ed archiviare le copie nel cloud.

6. Controllare l’accesso fisico ai computer 

Impedire l’accesso o l’utilizzo dei computer aziendali da parte di persone non autorizzate. I laptop possono essere bersagli di furti particolarmente facili. Assicurarsi che venga creato un account utente separato per ogni dipendente con password complesse. I privilegi amministrativi devono essere concessi solo al personale IT.

7. Proteggere le reti Wi-Fi

Se si dispone di una rete Wi-Fi assicurarsi che sia sicura, crittografata e nascosta. Per nascondere la rete Wi-Fi, configurare il punto di accesso wireless o il router in modo che non trasmetta il nome della rete (SSID). 

8. Adottare le best practice per le transazioni online

Collaborare con banche che garantiscano metodi affidabili e convalidati con servizi antifrode. Ci sono banche che consentono le transazioni solo incrociando le autenticazioni con app ed sms con codici di verifica. 

9. Limitare l’accesso dei dipendenti a dati e informazioni, limitare l’autorità per installare il software

Fornire l’accesso ai dati in maniera personalizzata. I dipendenti dovrebbero avere accesso solo ai sistemi di dati specifici di cui hanno bisogno per il loro lavoro e non dovrebbero essere in grado di installare alcun software senza autorizzazione.

10. Password e autenticazione

Richiedere ai dipendenti di utilizzare password univoche e modificare le password ogni tre mesi. Considerare l’implementazione dell’autenticazione a più fattori che richiede informazioni aggiuntive oltre a una password per ottenere l’accesso. 

Cyber Security per le piccole imprese: con Omitech MSP è facile!

Omitech ha più di dieci anni di esperienza nella sicurezza delle reti, con particolare attenzione alle politiche di protezione e ottimizzazione dei flussi, dei dati e delle applicazioni aziendali. Accompagniamo piccole e grandi imprese nella digital trasformation e le aiutiamo concretamente nella difesa delle minacce più recenti.

Contattaci per saperne di più

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Potrebbe anche piacerti